Grande successo di “Scherzi a parte” e lo scherzo a Barbara D’Urso

0
120
Barbara-DUrso-e-Paolo-Bonolis-

Venerdì è andata in onda la prima puntata del programma “Scherzi a parte” in prima serata su canale 5,

condotto da Paolo Bonolis, la prima vittima dello scherzo è stata proprio la reginetta di pomeriggio 5, Barbara d’Urso, complice dello scherzo proprio il figlio Emanuele.

Gli autori del programma e il secondogenito della conduttrice hanno infatti pensato di far credere a Barbara che in casa sua la sera prima si era tenuto un party andato a finire male. Uno scherzo abbastanza crudele considerando che la napoletana ha investito tanto su quella casa a Capalbio che ama e a cui è estremamente affezionata. “Ho affittato casa per una sera attraverso un sito internet, un fotografo doveva utilizzare la location come set invece ha organizzato una festa provocando un sacco di danni“, questa la giustificazione data da Emanuele alla madre per spiegare quanto successo a sua insaputa.

L’agitazione della D’Urso è stata accentuata da un elemento tutt’altro che irrilevante. Infatti la presentatrice è venuta a conoscenza della vicenda durante una puntata di Domenica Live e, tra una pubblicità e l’altra, la donna ha avuto dei brevi colloqui col figlio che le ha mostrato video e foto della casa completamente a soqquadro.

Dopo averle fatto firmare la denuncia fatta contro il fotografo in questione, Barbara, ormai esausta, ha esordito così: “Mi sto sentendo male, io sto facendo una diretta. Sai quanto ho investito in quella casa, ho otto mutui da pagare. Io non ci credo Emanuele, non puoi aver fatto una cosa del genere a mamma“.

A quel punto la troupe di Scherzi a Parte si è palesata davanti agli occhi della conduttrice, e il suo amato Emanuele, per farsi perdonare, ha regalato un enorme fascio di fiori a sua madre.

Svelato così, il motivo del suo strano comportamento durante l’ultima puntata di Domenica Live che concludeva la stagione scorsa prima dell’estate.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here